#presunto_innocente

Contro la deriva giustizialista alimentata dai grillini che colpisce chiunque si dedichi alla Cosa Pubblica

14 Luglio 2018 alle 06:08

#presunto_innocente

Marcello Pittella, il governatore della Basilicata arrestato (foto LaPresse)

Oggi difendo la politica. “Ehi, ma come, ti schieri con la casta?”. Al contrario, caro lettore, difendo la politica con la P maiuscola. Quella fatta di amministratori onesti e competenti, che con il grillismo oggi imperante rischiano grosso. Parto da un fatto recente: l’arresto del Governatore della Basilicata, che di fatto ne impedisce la ricandidatura. Perché è finito nei guai? Perché -scrive il gip - nell’azione di governo locale aveva cercato “soddisfacimento dei propri bisogni di locupletazione”. Locupletazione? Che reato è? Boh. Ma da oggi è un nuovo rischio per chi governa. Non giudico i giudici, il problema non sono loro, ma una classe politica che considera se stessa come una banda di potenziali criminali, crea un clima punitivo e così dà mano libera ai giudici per colpire chi vogliono e come vogliono. Questa deriva giustizialista è oggi alimentata a piene mani dai grillini e colpisce chiunque si dedichi alla Cosa Pubblica, costretto a mettere la testa sul ceppo del boia e a sperare di non incappare in un pm in cerca di notorietà. Non è giusto, non è democrazia questa, e spero davvero che Salvini faccia sentire la sua voce: non per difendere la casta, ma i tanti amministratori onesti che finiscono ingiustamente sotto processo, sono condannati sui giornali e poi alla fine assolti, ma ormai troppo tardi: carriera e vita rovinate. In attesa che la Politica si muova, sta per nascere una iniziativa che farà parlare di se: #PRESUNTO_INNOCENTE. Ne parleremo presto. Stay tuned.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • g.burlando

    14 Luglio 2018 - 14:02

    Non è mai troppo tardi ! In ogni caso bisogna provarci anche se temo sia voce nel deserto.

    Report

    Rispondi

  • luigi.desa

    14 Luglio 2018 - 12:12

    Io da Mani Pulite sostengo che quando un pm accusa e poi il giudice definitivo assolve ,la accusa è mera calunnia e al minimo diffamazione. Nemmeno questa ,allora risarcimento pecuniario.

    Report

    Rispondi

  • carlo schieppati

    14 Luglio 2018 - 09:09

    La "locupletazione" è una malattia rara che colpisce alcuni gip della Basilicata i cui sintomi si possono confondere con quelli della demenza senile.

    Report

    Rispondi

Servizi