Quando si smette di credere in Dio, si passa alla biodanza

Non solo, in realtà si può optare anche per shiatzu, jin shin do, tai chi, rav drum, meditazione trascendentale, stretching dei meridiani, cristalloterapia, aromaterapia, mindfulness

6 Luglio 2018 alle 15:53

Quando si smette di credere in Dio, si passa alla biodanza

Italiani, vi invito tutti a Leno (Brescia) per la fiera di San Benedetto. In questi giorni potrete dedicarvi a una giostra di attività olistiche individuali e di gruppo per approcciarvi a numerose discipline come yoga, pilates, massaggi con campane tibetane e bagni di gong, riflessologia facciale e plantare, test con fiori australiani, shiatzu, jin shin do, tai chi, rav drum, meditazione trascendentale, stretching dei meridiani, cristalloterapia, aromaterapia, mindfulness e biodanza; potrete depurare il vostro organismo con la frutta; potrete visitare le mostre “Sguardi di donna” e “Colori di donna” nonché ascoltare il concerto “Siamo tutti naviganti” con un itinerario che va dalla bossanova alla tradizione celtica; potrete partecipare a incontri e workshop per promuovere i corretti stili di vita e cogliere l’opportunità di approcciarvi a un benessere più sostenibile, in armonia con la natura grazie alla mostra mercato di prodotti biologici equosolidali. Gli organizzatori si ripropongono infatti di “valorizzare la produzione biologica di qualità per mantenere l’equilibrio di mente, anima e corpo nel rispetto della natura”. La fiera si svolge sui resti del monastero intitolato a San Benedetto fondato dal re longobardo Desiderio nel 758 e riattato a villa dopo essere andato deserto e distrutto, a conferma di ciò che diceva Chesterton: quando si smette di credere in Dio, si finisce per credere a qualsiasi cosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi