Nonja e la certezza che l'uomo sta tornando a essere scimmia

In Austria è morta a 44 anni l'orangutan femmina celebre per avere un profilo Facebook su cui pubblicava le proprie foto e perché dipingeva quadri

25 Maggio 2018 alle 14:04

Nonja e la certezza che l'uomo sta tornando a essere scimmia

La scimmia Nonja (foto profilo Facebook)

Un po' il governo, un po' Philip Roth, un po' i venti di crisi dalla Corea hanno fatto passare in secondo piano questa settimana una notizia forse più decisiva sulle sorti del genere umano. Si è spenta a 44 anni in Austria la scimmia Nonja, un orangutan femmina celebre per avere un profilo Facebook su cui pubblicava le proprie foto. Nonja inoltre dipingeva e i suoi quadri, esposti in galleria a Vienna, hanno trovato convinti acquirenti; ed è stata protagonista di un video su YouTube, inevitabilmente virale, in cui s'intratteneva facendo vorticare fra le dita un fidget spinner. Gli addetti dello zoo di Schoenbrunn hanno purtroppo dovuto sopprimerla a causa di una grave insufficienza renale e la sua morte ha causato commozione: a detta di tutti, infatti, il caso che ci sia stata gente disposta a spender moneta sonante per comprare i quadri astratti di un orango, a chiedergli l'amicizia sui social, a guardarlo mentre si trastulla con un giochino preadolescenziale, sembra proprio dimostrare ormai quanto la scimmia somigli all'uomo. Anche se a me pare piuttosto il contrario.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Jack McGuire

    25 Maggio 2018 - 20:08

    lasciamo stare le scimmie, che non c'entrano niente. Stiamo semplicemente rincretinendoci. E' un momento così, passerà.

    Report

    Rispondi

  • oliolà

    25 Maggio 2018 - 19:07

    L'uomo non è mai stato scimmia (sono fratelli, come fratello sole, solo nel senso di Francesco, quello santo). Questo non vuol dire che non possa diventarlo.

    Report

    Rispondi

  • Dario

    Dario

    25 Maggio 2018 - 19:07

    Dal filmato si capisce che la scimmia è sveglia: si trastulla col giochino, sì, ma in cambio vuole il premio: mangiare. Gli umani invece si trastullano col giochino assurdo gratis, per il gusto beota di veder girare una specie di trottolina.

    Report

    Rispondi

  • Nambikwara

    Nambikwara

    25 Maggio 2018 - 16:04

    Sono d'accordo con lei, anche se io somiglio ai bonobo più che agli orangutan. Una troupe di scenziati internazionali ha sequenziato il genoma di un bonobo (un dei rarissimi bonobo in cattività analizzato dal Max-Plank-Institut). Dal confronto con i genomi dell'uomo e dello scimpanzè è stato possibile rilevare (già ipotizzato in passato) che una piccola parte del genoma umano è più vicino a quello del bonobo o a quello dello scimpanzè più di quanto non lo siano tra loro i due tipi di scimmie. Come vede non abbiamo che l'imbarazzo della scelta: o bonobo o scimpanzè, mentre tra loro le due scimmie sono "lontane"; ragion per cui per le scimmie non resta (ahime per loro) che somigliare solo a noi.

    Report

    Rispondi

Servizi