cerca

Stefano Cingolani

Nato nel bel mezzo del secolo scorso a Recanati, è tornato alla luce in seguito a recenti scavi. Dopo tanto girovagare per giornali (L’Unità, Il Mondo, Corriere della sera, Il Riformista) e città (Milano, New York, Parigi), in cerca di stimoli e affetti, ha trovato al Foglio il rifugio agognato. Ha scritto “Le grandi famiglie del capitalismo italiano” e “Guerre di mercato”. Sopraffatto dalla colpa per non essere riuscito ad assicurare un futuro certo alla figlia maggiore e per non fare i compiti con quella minore, passa il tempo tra l’impero romano-cristiano e la terza globalizzazione (prima o poi riuscirà a spiegare entrambi?). Va al mare sul Baltico, ma vorrebbe essere sul Patna con Lord Jim o a Long Island con Jay Gatsby.

Trovati 512 risultati

Da dove viene e cosa vuole Tomassini, inventore della Netflix del Vaticano
Torino, Fca, gli editori grigi
Il grande risiko dei giornali
Una economia bifronte
È guerra nel regno dei cieli
L’illusoria lotta agli evasori
Le autostrade di nessuno
La più grande rivoluzione dopo la lampadina è il tutto elettrico
Se dai conflitti famigliari nascono i colossi
Brivido tedesco
L’impero digitale
La svolta anti sovranista dell’Italia cambia gli equilibri del G3 europeo
Dall’Istituto Gramsci al Fiscal Compact. La lunga marcia di Gualtieri
Lessico demopopulista

Multimedia

Servizi