cerca

Stefano Cingolani

Nato nel bel mezzo del secolo scorso a Recanati, è tornato alla luce in seguito a recenti scavi. Dopo tanto girovagare per giornali (L’Unità, Il Mondo, Corriere della sera, Il Riformista) e città (Milano, New York, Parigi), in cerca di stimoli e affetti, ha trovato al Foglio il rifugio agognato. Ha scritto “Le grandi famiglie del capitalismo italiano” e “Guerre di mercato”. Sopraffatto dalla colpa per non essere riuscito ad assicurare un futuro certo alla figlia maggiore e per non fare i compiti con quella minore, passa il tempo tra l’impero romano-cristiano e la terza globalizzazione (prima o poi riuscirà a spiegare entrambi?). Va al mare sul Baltico, ma vorrebbe essere sul Patna con Lord Jim o a Long Island con Jay Gatsby.

Trovati 483 risultati

Così Draghi bacchetta i paesi che hanno dormito sul denaro della Bce
Il minibot salvatutti
Il minibot salvatutti
Tamburi di latta per Di Maio
La decostruzione creatrice
La decostruzione creatrice Aziende insolventi, progetti fermi, decreto sblocca cantieri sempre rinviato: l’Italia dei costruttori, che è stata motore dello sviluppo, oggi è in un vicolo cieco. Ma prepara il rilancio con un nuovo soggetto pubblico-privato
Un paese isolato in Europa che somiglia un po’ a Mykonos
Tutta colpa di Netflix. Mediaset avanza in Germania
Piccole banche non crescono
L’Italia in trappola nella quiete che precede la tempesta
Colbert degli Agnelli
I venti della patrimoniale
Il calabrone Netflix

Multimedia

Servizi