Stefano Cingolani

Nato nel bel mezzo del secolo scorso a Recanati, è tornato alla luce in seguito a recenti scavi. Dopo tanto girovagare per giornali (L’Unità, Il Mondo, Corriere della sera, Il Riformista) e città (Milano, New York, Parigi), in cerca di stimoli e affetti, ha trovato al Foglio il rifugio agognato. Ha scritto “Le grandi famiglie del capitalismo italiano” e “Guerre di mercato”. Sopraffatto dalla colpa per non essere riuscito ad assicurare un futuro certo alla figlia maggiore e per non fare i compiti con quella minore, passa il tempo tra l’impero romano-cristiano e la terza globalizzazione (prima o poi riuscirà a spiegare entrambi?). Va al mare sul Baltico, ma vorrebbe essere sul Patna con Lord Jim o a Long Island con Jay Gatsby.

Trovati 404 risultati

I rischi del paradigma Savona. Storia di un europeista eurodeluso
Vita e grandi opere di don Salvatore Ligresti (quasi) sempre salvato
Le sorelle gemelle dei cieli
Fondati dubbi su chi ci guadagna dalla Tim vestita da Arlecchino
La prudenza dei Draghi
Il maquillage del potere
Le sette montagne che stanno davanti ai populisti
Chi finanzia i partiti italiani?
Fondi in doppiopetto
Il mondo nuovo e le sue città
M5s e il coro dei convertiti
Il gran ministro dell'Economia che verrà
I populisti si battono con il modello Acerra
Capitani sotto tiro

Multimedia

Servizi