cerca

Sergio Soave

Nato ad Alessandria, in Piemonte, nel 1947, studia a Milano, dove svolge attività nelle organizzazioni politiche, sindacali e cooperative della sinistra. Costretto ad abbandonare queste attività dallo scoppio di Tangentopoli, trova asilo politico e professionale nel Foglio, al quale collabora dalla fondazione. Scrive anche come commentatore politico su altre testate, come l’Avvenire. Ora vive nelle Langhe e passa lunghi periodi in Catalogna e, sul confronto tra il nostro sistema politico e quello di Madrid ha scritto un libretto, “Pasticcio italiano in salsa spagnola”, per Boroli editore.

Trovati 149 risultati

Estremista senza eredi
Il male Bonafede
Cos’è (e come non funziona) la riforma costituzionale. Breve analisi
Perché è meglio votare, e farlo presto
Addio Borrelli, il magistrato che sognava il “governo dei migliori”
Il Viminale trucizzato
La strage di Tiananmen e il fantasma della (terza) controrivoluzione maoista
Beppe Grillo salvato dalla prescrizione che il M5s vorrebbe abolire
Come morì la prima repubblica
Ma quale Halloween, a Milano i morti si festeggiavano già negli anni Trenta
La livella non è la soluzione
L’alleanza M5s-Lega resterà sfascista e saranno gli altri, purtroppo, ad accodarsi
Giorgetti & Associati contro il Parlamento? Mah
No, un congresso anticipato oggi può essere solo un danno per il Pd

Multimedia

Servizi