cerca

Giuseppe De Filippi

Giornalista, vicedirettore del Tg5, mando lettere al Foglio e ci scrivo appena posso, ma i pezzi più belli, per i quali conto sui miei amici per un'edizione rilegata post-mortem oppure non so per i miei 80 anni sono quelli per Golf Today. Ho cominciato a L'Opinione, simpaticissimo settimanale del Pli, e li ho imparato il pezzo liberale standard, replicabile infinite volte. Cerco però di evitare la riscrittura del pezzo standard (a meno di avere gran fretta). Mi diverte la politica e parlarne ma non con gli agitati, e poi il golf, la neve, il mare, fare la spesa, sciare. Raro esempio di compratore e lettore di libri (anche di poesia) anziché scrittore e poeta. Ne ho scritto uno solo, anni fa assieme a Stefano da Empoli, sulla banca centrale europea. Ma non lo avevo più e quindi anche quello l'ho comprato, usato, su internet.

Trovati 311 risultati

La malinconia della manovra gialloverde e la banalità del populismo
L'insostenibile ecotassa e il Consiglio europeo. Di cosa parlare stasera a cena
Il voto di fiducia a Theresa May e l'attacco a Strasburgo
I problemi di Toninelli e i bilanci della Champions League. Di cosa parlare stasera a cena
Il rinvio del voto sulla Brexit e l'assalto dei sovranisti in Francia
Miracolo a Milano, chiacchiere sagge col tassista antipopulista
L'attesa per i gilet gialli e i litigi nel governo. Di cosa parlare stasera a cena
Il governo in confusione sull'ecotassa e il partito di Renzi
La terza manovra del governo gialloverde e l'incendio sulla Salaria
La confusione sulla manovra e il nazionalismo secondo Trump. Di cosa parlare stasera a cena
Le richieste dell'Ue sulla manovra e la campagna mediatica di Salvini
Governo da ridere
Sandro Mayer, garbato e popolare, ha trasformato i rotocalchi e il “gentismo”
La decrescita gialloverde e la rabbia contro i gilet gialli

Multimedia

Servizi