cerca

Giovanni Boggero

Costretto a snocciolare numeri e colori in tedesco fin da bambino, si appassiona presto a quel noiosissimo spettacolo che è la politica teutonica. A diciotto anni apre un blog e dà sfogo alla sua grafomania germanofila. Da grande fan di Angie, nel 2009 si ritrova a far il tifo per Westerwelle. Poi capisce che l'una e l'altro non sono tanto meglio di Casini e Rutelli e che forse è meglio mettersi semplicemente a raccontare quel che accade tra il teatrino berlinese e la torretta di Francoforte. Per il Foglio lo fa (saltuariamente) dal gennaio del 2011.

Trovati 85 risultati

Il pareggio di bilancio e l’incostituzionalità dei trucchi per salvare i comuni in crisi
Nuovi equilibri nella Corte di Karlsruhe dopo la sentenza sulla Bce
Globalismo tedesco
Perché la vittoria di Merkel è anche merito di Trump
Il signor Schulz
I giudici "salvano" i neonazi tedeschi: non dovranno sciogliersi
Le urne della città di Berlino incrinano la Grande coalizione di Merkel
Lo status quo politico premia Putin, quello economico lo minaccia
La notizia della morte di Angela Merkel è ampiamente esagerata. Ecco perché
Cosa dicono gli economisti tedeschi ortodossi del caos bancario
Perché il caso Böhmermann mostra l'ipocrisia della cancelliera
E’ morto Guido Westerwelle, ex vicecancelliere tedesco
La questione orientale di Merkel
Berlino capitale

Multimedia

Servizi