cerca

Fabiana Giacomotti

Fabiana Giacomotti

Milanese, ha vissuto un po' qui un po' là, parecchio a Londra. Era partita con l'idea che la letteratura francese sarebbe stata la sua vita, tanto da mantenersi agli studi come annunciatrice tv per non darla vinta al padre che voleva in casa almeno un altro medico e lei era l'ultima speranza. Ancora adesso non ha capito come sia diventata giornalista di economia e poi di costume e moda. Fra gli Anni Ottanta e i primi Novanta ha lavorato per Espansione, il Giornale, ItaliaOggi, quindi è stata inviato speciale per il Mondo, IoDonna, Capital, per il primo decennio Duemila in successione vicedirettore di Amica, direttore di Luna e, in contemporanea, del quotidiano MfFashion. Ama alla follia la carta stampata e collabora a Il Foglio dal 2007. Nel frattempo ha progettato ("direzioni mai più grazie") un paio di altre riviste, collabora con l'Istituto dell'Enciclopedia Italiana, ha scritto libri, guide popolari tradotte all'estero, saggi ponderosi ma anche no (l'ultimo, "La moda è un mestiere da duri. Gli anni Duemila del lusso italiano visti dietro le quinte", Rizzoli, raccoglie una selezione di articoli scritti per l'inserto del Foglio del sabato con un nuovo saggio introduttivo). Ha curato mostre di moda e costume per istituzioni varie e "tutte interessanti" come i Musei Civici di Venezia, la Rai, Palazzo Morando a Milano. Dal 2005 è tornata in università come docente del corso di Scienze della Moda e del Costume alla Sapienza di Roma dove, come poteva farselo mancare, ha progettato una testata online e un sistema informativo dedicato agli studenti. Ha una figlia trentenne, Federica, account pubblicitario, di cui va tremendamente orgogliosa e che si ostina a chiamare "bellapopina", facendola imbufalire.

Trovati 248 risultati

Quanto è verde la mia moda
La concept pharmacy? Poteva nascere solo dal mito della farmacia Erba
Abbecedario della  moda uomo per l'autunno inverno 2020-2021
Paccheri di moda
Un popolo di esportatori. La moda contro tutte le chiusure
Il business model di Arnault spiega perché potrebbe comprare il Milan
L’anticenerentola della moda
Addio Emanuel Ungaro, il sarto che applicava le leggi della moda
Lirica della sartoria alla Prima della Scala
Il gioiello di Arnault. Cosa non luccica nell'operazione Tiffany
La moda nelle app
Antonello Falqui e la perfezione del varietà televisivo
Quello che non si dice sull'importanza di Armani nel mondo degli accessori moda
Al Next Design Perspective di Altagamma la Z generation ci bacchetta

Multimedia

Servizi