cerca

Cristina Giudici

Cristina Giudici. Preferisce non rivelare quando
è nata perché si illude di essere una signora, ma ha meno di 65 anni. Ha studiato al liceo Oxford Institute, alla Statale, (in tre facoltà diverse), ha vissuto e studiato a Londra quando c'erano ancora i minatori e la lady di ferro. Ha iniziato a fare la giornalista a Radio Popolare, è stata a lungo in Nicaragua e non si è pentita (del tutto), ma da allora per fortuna ha perso ogni certezza. Ha lavorato per molti giornali e settimanali che non cita perché chi si loda s'imbroglia. Sposata con Fabio Poletti, non si è ancora pentita. E si mormora che lui sia un santo. Era in cerca di emozioni forti e le ha trovate al Foglio, dove si è occupata di temi controversi. In ordine cronologico (e non di priorità): matti, carcerati, magistrati, pedofili, brigatisti, questione settentrionale, terroristi islamici, musulmani, radicalizzazione islamista, Lega, immigrazione, politica milanese. Si è divertita molto a scrivere della presunta Padania nella rubrica “Noi di Su” (con il perfido Crippa) e ancora di più su GranMilano. Di lei molti dicono: vota a sinistra, ma è di destra. Perdonateli perché non sanno quello che dicono. Non sanno che da qualche parte (ma dove???) esiste una sinistra libertaria. Odia i conformisti, adora le persone confuse, gli irregolari, gli enigmi (infatti ora ha una vespa verde enigma). Ha scritto diversi libri, ma ne ricorda solo due. Dopo aver bussato alle porte di tutte le moschee per colpa di Giuliano Ferrara, ha scritto il libro Italia di Allah. Poi ha cominciato ad occuparsi di immigrazione e non è più riuscita a smettere. E ha raccontato la storia su un singolare commissario che non voleva assomigliare a Montalbano Mare Monstrum, Mare Nostrum (https://www.utetlibri.it/libri/mare-monstrum-mare-nostrum/). Lombarda per nascita e convinzione, dopo la pandemia pensa che amare Milano sia come tifare per l’Inter: un atto di fede.    

Trovati 170 risultati

L’autunno che non osiamo pensare. Le preoccupazioni di Caritas
Dal lutto alla farsa (politica). Dov’è la commissione d’inchiesta?
La Sanità necessaria
Meno strilli e più domande serie. La commissione del dott. Usuelli
La deriva populista e complottarda dei comitati “che vogliono verità”
Le voci di dentro. Dolore, lavoro, etica in Bergamasca
Lettera da Bergamo. Il “paese” su Facebook di 32 mila ricordi e rabbie
Dio delle città. I preti sono gli “uomini soli” della pandemia? Anche no
Là dove prega Matteo: “Quando arriva Salvini, è come vedere Belen”
Rosari al Giambellino
La parrocchia del quartiere modello di Feltre alle prese col cattoleghismo
Il vangelo con Salvini? Vita e contraddizioni delle chiese di periferia
Accoglienza, ma 4.0
Con Salvini non è finita la pacchia per i trafficanti di esseri umani

Multimedia

Servizi