cerca

Angiolo Bandinelli

Nato a Chianciano nel 1927. Vive a Roma. Dirigente di “Radicali italiani” e dell’Associazione “Luca Coscioni”. Segretario nazionale del Partito Radicale nel ‘69, ‘71 e ‘72. Deputato nella 9^ legislatura, consigliere comunale a Roma nel 1979. Negli anni ’50-‘60 ha collaborato al “Mondo” di Mario Pannunzio. Ha diretto giornali e riviste d’area, collane editoriali. Saggi, versi, prose, racconti, traduzioni letterarie dall’inglese (Eliot, “the Waste Land”; D.G. Rossetti, “The house of life”; Yeats, “The Tower”; Stevenson, “The Merry Men”, Robert Lowell, Gary Snyder, ecc.) e dal francese (Hugo, Mallarmé, Baudelaire, B. Péret, F. Jammes, ecc.). Collabora a giornali e riviste.

Trovati 41 risultati

Il villaggio modello di Saltaire, cento anni prima di Olivetti, e l’utopia sociale
Il pensiero non è così debole
Con la School of Art in fiamme, il modernismo perde la sua cattedrale
La chiara fontana
E venne il regno di Erode
Nel secolo dei moralisti ha una morale anche l'ambiguità
Pin-up da scoprire
L'urlo dei bancarellari
Prese il pane poi il vino e io mi sentii morire e rinascere
Merda (e altro) d’artista. Piero Manzoni
Stati particolari
Cole, Catlin, Homer: la scoperta di un altro Ottocento
 L’America e il coraggio di specchiarsi nelle proprie solitudini
Come non chiudere i Radicali

Multimedia

Servizi