Un Modigliani per Di Maio

Andrea Marcenaro

Saremmo ancora più convinti del ruolo strategico della cultura se scoprissimo un nuovo artista capace di tirare il collo al ministro degli Esteri

Già ne siamo certi, nel nostro piccolo, ma saremmo ancora più convinti del ruolo strategico della cultura, nella ripresa dopo la pandemia, se potessimo nutrire qualche speranza che esista da qualche parte nel mondo un nuovo Modigliani (del quale ricorreva l’altro ieri l’anniversario della nascita) capace di tirare il collo a Di Maio.

Di più su questi argomenti:
  • Andrea Marcenaro
  • E' nato a Genova il 18 luglio 1947. E’ giornalista di Panorama, collabora con Il Foglio. Suo papà era di sinistra, sua mamma di sinistra, suo fratello è di sinistra, sua moglie è di sinistra, suo figlio è di sinistra, sua nuora è di sinistra, i suoi consuoceri sono di sinistra, i cognati tutti di sinistra, di sinistra anche la ex cognata. Qualcosa doveva pur fare. Punta sulla nipotina, per ora in casa gli ripetono di continuo che ha torto. Aggiungono, ogni tanto, che è pure prepotente. Il prepotente desiderava tanto un cane. Ha avuto due gatti.