cerca

Buon anno agli anti-grillini nostalgici

I 5 stelle sono figli della superiorità morale, altro che Mediaset. Non diventiamo fanatici come Pigi Battista, che li promuove, li vota, poi se ne dispiace

29 Dicembre 2018 alle 06:00

Buon anno agli anti-grillini nostalgici

L'editorialista del Corriere della Sera, Pierluigi Battista (Foto LaPresse)

Si sta facendo un pezzetto di strada insieme, ok, e io per me ne sono non contento, contentissimo. Guardate, però, che con l’anno nuovo, per lo meno con l’anno nuovo, dico, potreste smetterla di triturare i maroni. Guardate che sarebbe arrivato il momento di crescere. E basta, dai. Piantatela con la storia che “il lassismo culturale berlusconiano” avrebbe agevolato il semplicismo e spalancato le porte alla superficialità. E col sistema impoverito culturalmente dall’Amor nostro, quando se fosse per voi disporremmo di tre narici per legge.

 

O che, mioddio, Berlinguer, quanto ci manca Berlinguer, mentre sapete benissimo che senza Berlusconi e Craxi vedreste, bene che vada, Un posto al sole in bianco e nero con gli spot degli Editori Riuniti. Piantatela con l’interesse particolare che avrebbe prevalso sul senso della comunità. Che lei sapesse, signora mia, il valore della comunità prima. O con i numeri diventati più forti del Pensiero, o la scuola che non insegna più ad amare il Futuro, o con la speranza nel sol dell’avvenire annichilita dall’anomalia burlesca di Drive in. Crescere, orsù. Combattere i grillozzi con la consapevolezza che sono i figli legittimi di minchiate come la differenza e la superiorità morale dei vostri ultimi cinquant’anni, altro che Mediaset. Smetterla di stronzeggiare. Non diventare fanatici come Pigi Battista, che i Cinque babbei li promuove, li vota, poi se ne dispiace, ma appena muore Oz se la prende di traverso coi renziani invece che col Corriere di Stella. O suo. E buon anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Dario

    Dario

    29 Dicembre 2018 - 11:11

    I grillozzi non so, ma i leghisti sicuro che sono cresciuti a pane (nutella) e drive in. E sono loro, i leghisti, ad avere in mano il paese ora.

    Report

    Rispondi

Servizi