cerca

Ora Massimo Franco si accorge di chi sono i babbei a Cinque stelle

Il pensatore del Corriere, mai avendo eccepito sulle balle che sparavano si scalda ora all’improvviso e con grande strepito sulla Finanziaria

20 Settembre 2018 alle 21:14

Ora Massimo Franco si accorge di chi sono i babbei a Cinque stelle

Il Vicepresidente della Camera dei Deputati, Luigi Di Maio e l'editorialista del Corriere della Sera, Massimo Franco ospiti dell'Università di Torino (foto LaPresse)

Allora. Un giorno una lumachella, rilasciando la sua bavetta d’argento, incontrò una lombrica, che, tutta zitta, se ne strisciava tranquillamente per la sua strada. E nemmeno quella volta la salutò. Nessuno seppe mai spiegare il comportamento della lumachella, le cui discendenti, a tutt’oggi, rifiutano anche il minimo cenno di buongiorno alle lombriche che incrociano sul loro percorso. Per cui l’assenza di rapporti, non si dice cordiali, ma minimamente rispettosi delle lumachelle, vis à vis con le lombriche, resta uno dei grandi misteri del sapere. E qui avrei finito.

 

Resta che: perché hai scritto questa scemenza priva di senso? potrebbe obiettare qualcuno. Ha diritto a una spiegazione.

 

Venivo dal leggere Massimo Franco, pensatore del Corriere, il quale, avendo sostenuto dalla prima ora i babbei a Cinque stelle, e mai avendo eccepito sulle balle che sparavano, e avendo evitato di fare domande perfino sulla cazzata che quelli definiscono “contratto”, si scaldava ora all’improvviso e con grande strepito sulla Finanziaria, denunciando come i suddetti babbei potrebbero non incarnare più il miglior governo che possiamo sognare. Tutto qui: appariva una tale stronzata, quella di Franco, e così disperata, che m’era parso ingeneroso lasciarlo solo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • CohleandHart

    25 Settembre 2018 - 14:02

    il corriere di cairosport é una grande sostenitore di giustizialismo, sensazionalismo e quindi di populismo ovviamente sempre con qualche irrilevante voce fuori dal coro per mero cerchiobottismo. grande version!

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    21 Settembre 2018 - 18:06

    Beh, non lasciarlo solo è opera di misericordia celeste. Usiamola anche col "pensatore" che è l'incarnazione del pensiero che pensa se stesso. La bavetta d'argento ne è la versione nel mondo animale.

    Report

    Rispondi

  • odradek

    odradek

    21 Settembre 2018 - 12:12

    In gran forma, Marcenaro.

    Report

    Rispondi

  • studio.falco

    21 Settembre 2018 - 11:11

    Aggiungerei - sempre del Corriere - Francesco Verderami e Pier Luigi Battista. Soporiferi e campioni di cerchiobottismo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi