Graffiti sospetti a Repubblica

I due guardiani sono restati di sasso

24 Novembre 2017 alle 06:00

Graffiti sospetti a Repubblica

Una scena di Man in the Dark (Don't Breathe), film horror del 2016 scritto e diretto da Fede Alvarez

Rumori sospetti la notte scorsa a Repubblica, pare tra le due e le tre. Intravisto anche un lampo, un bagliore, forse di una pila. Due guardiani sono saliti con estrema cautela, qua niente, anche qui tutto in ordine, stanzone e stanzette sono state controllate una dopo l’altra, con comprensibile trepidazione ma con estremo scrupolo. E nulla sembrava fuori posto. Finché, arrivati alla scrivania cui Michele Serra si era appoggiato per scrivere il suo bel corsivo su Di Maio sempre meglio di Berlusconi, i due guardiani restarono di sasso per via della scritta a caratteri cubitali frettolosamente tracciata con una bomboletta rossa proprio sul muro a ridosso della scrivania. “Vabbé sdraiato – recitava la scritta – ma pure col papà coglione?”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • fabriziocelliforli

    24 Novembre 2017 - 12:12

    David di Donatello, premio Strega a Marcenaroooo!!!!!

    Report

    Rispondi

  • Dario

    Dario

    24 Novembre 2017 - 11:11

    Io capisco tutto, ma l'insulto praticamente fine a se stesso no. E poi raccomandiamo la moderazione nei commenti! Caduta di stile.

    Report

    Rispondi

Servizi