cerca

Cosa manca ai nazisti di Charlottesville

Eppure mostravano le svastiche, inneggiavano a Hitler, ai campi di sterminio, alla segregazione razziale, alla superiorità dei bianchi

15 Agosto 2017 alle 06:00

Cosa manca ai nazisti di Charlottesville

James Alex Fields Jr., (il secodno da sinistra, con lo scudo) al corteo "Unite the Right"

Detto che a Charlottesville mostravano le svastiche, inneggiavano a Hitler, ai campi di sterminio, alla segregazione razziale, alla superiorità dei bianchi sui negri e sugli ebrei, lanciando infatti slogan ultrarazzisti. Detto che difendevano l’idea di ripristinare la schiavitù, così come il diritto ad altri sporchi privilegi, che erano superviolenti, che scandivano “sangue e suolo” e innalzavano osanna all’America purgata. Detto che rivendicavano la propria supremazia etnica, che in tutta evidenza gli piaceva ammazzare, che marciavano con le torce in mano non esattamente per fare chiaro, e che mostravano una spiccata passione per terrorizzare il prossimo. Detto tutto questo di quelli di Charlottesville, poi che nazisti di questa fava sarebbero, se alla loro testa non marciava Minniti?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi