cerca

Sol con Renzi, orsù

Cagnette, divette, Barbara e Maria Tutti gli intellò del centrodestra di corsa a firmare l’appello di Denis

13 Giugno 2015 alle 06:01

Ecco l’appello. “Torna a casa in tutta fretta, c’è il papello che ti aspetta”. Denis Verdini – il più potente dei senatori attualmente in forza in Forza Italia – lo annuncia ormai da molti giorni. Non è più un retroscena politico. E’ in arrivo la pubblicazione di un appello. E’ quello sottoscritto dagli intellettuali di centrodestra favorevoli alle riforme di Matteo Renzi e Nove Colonne si pregia oggi di renderne noto il testo, le firme e le motivazioni.

 

Ecco l’appello. “Non scherziamo con la mobilia” – così si legge nell’appello, già nel primo rigo – “o si vota a favore di Renzi o è finita per tutti. Sentito il parere illuminato di Fedele Confalonieri, Gianni Letta ed Ennio Doris, i sottoscritti intellettuali di centrodestra invitano i parlamentari a dare in Aula il proprio consenso a qualunque cosa proposta dal presidente del Consiglio. Sol con Renzi si riforma e – orsù – sol con lui tutto torna!”.

 

Ecco, l’appello. Ed ecco le firme. Apre l’elenco il direttore del settimanale “Chi”, Alfonso Signorini. Ecco la sua motivazione: “Non si può essere insensibili al grido di dolore che si leva dai lettini dei lidi, in tutta Italia”. Gli fa eco Flavio Briatore, altro firmatario: “O votate a favore delle riforme di Renzi o vi annullo le tessere omaggio del Billionaire”. In panico, alla lettura di questa minaccia, Maria Stella Gelmini ed Elvira Savino: “Senza Renzi ci toccherà andare a Lampedusa, peggio, direttamente al Cara di Mineo mentre Maria Elena Boschi se ne starà in un resort in Congo, a farsi fare le treccine”.

 

Ecco l’appello. “Torna a casa in tutta fretta, c’è il papello che ti aspetta”. Così, tra le più accese sostenitrici dell’appello, l’intellettuale di centrodestra più agguerrita, ovvero, Barbara D’Urso che sul jingle ormai storico di Canale5 lo canta direttamente il suo invito a votare le riforme di Renzi facendo selfie di ogni suo kiss per postarlo direttamente sul profilo del Mattinale. Renato Brunetta, solido e insensibile alle lusinghe, non si scompone; ma Simone Baldelli sì, aderisce “in-con-di-zio-na-ta-men-te!”. Non senza sottoscrivere appelli vari sollecitati da Laura Boldrini.

 

Ecco, l’appello. Ed ecco altre firme. Tra gli intellettuali di centrodestra, lieti di sottoscrivere il documento sollecitato da Denis Verdini, ci sono anche vecchi e cari volti quali Domenico Fisichella, Adelmo Aristogitone, Romolo Catenacci e il conte Florestano Merlino. Ci sono anche graditi ritorni di vecchi fusti. Primo tra tutti, Lele Mora, rassicurato dall’esclusione di Emilio Fede da qualunque ripescaggio, quindi Pino Insegno, Marcello Pera e Gegia. Quest’ultima già collaudata nel tour elettorale di Forza Italia in Puglia è pronta, ormai, nel ruolo di consigliere di Silvia Sardone, decisa a sostenere le ragioni di Verdini e non più quelle del Cerchio magico.

 

Ecco l’appello. Ed ecco altre firme. Meglio ancora: ecco le impronte. Sono quelle di Dudù, Dudina e la loro amica Harley. Tra gli intellettuali di centrodestra non poteva mancare la coppia reale di palazzo Grazioli, i due cagnetti di Francesca Pascale con la loro nuova amichetta. In calce al documento, infatti, oltre alle firme ci sono le orme delle graziosissime zampine intellettuali e di centrodestra e non passa inosservata questa corale adesione canina, Verdini se ne fa vanto. In brodo di giuggiole: “Voglio vedere, adesso, se Michela Vittoria Brambilla vota contro Renzi…”.

 

Ecco l’appello. Ed ecco la firma delle firme. E non è quella di Roberto Saviano, che pure firma. Non è quella di Silvia Toffanin, che pure firma (con un distinguo: “Renzi, stia però attento, il tempo sta per finire). Non è quella di Francesca Barra, che pure firma. Non è quella di Paperissima Sprint, che pure firma. Non è quella di Pif, che pure firma, ma Maria De Filippi: “Amici”, scrive la De Filippi, “votate le riforme di Renzi e fate quello che vi dice di fare Denis. Questa è la mia posta per voi”.

 

Ecco l’appello: “Torna a casa in tutta fretta, c’è un appello che ti aspetta”. Il cerchio magico capitola davanti alla decisiva mossa del Giglio magico: “Sol con Renzi si riforma e – orsù – sol così, sol con lui, tutto torna!”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi