cerca

Preghiere mariane

La nuova vetrina del renzismo è dalla De Filippi. Con Johnny, Marcel e pure la vispa filosofa

11 Aprile 2015 alle 06:07

Non solo Saviano. Tutti primi al traguardo del cuore di Maria. Attaccato alla canna del gas della creatività, Roberto Saviano, fa la sua apparizione nella trasmissione della De Filippi. Raschia il barile delle banalità e si presenta alle grandi masse del nazional-popolare. Altro che Fabio Fazio, altro che Invasioni Barbariche, la vetrina del renzismo è a Canale5 e la parola d’ordine, anzi, la password, è una sola: tutti con te, oh Maria.

 

Non solo Saviano, tutti con te, oh Maria. “Venne il tempo del gioca joeur costituzionale feat”, dice giustamente Federico Pontiggia e, in effetti, Robertino, pane e vino, annuncia urbe et orbi, “Stasera sarò ospite ad Amici dove si canta, si balla e si cita Piero Calamandrei”. Martufello, al confronto, è Immanuel Kant.

 

Non solo Saviano, tutti con te, oh Maria. Non può mancare la vispa Francesca Campana Comparini, filosofa, filologa, teologa, teosofa, astronoma, astrologa, geometra, geologa, maritata con Marco Carrai, molto ascoltata da Paolo Mieli, prefata da Giacomo Marramao, autrice di una storia del pensiero occidentale al cui confronto Bertrand Russel può andare a nascondersi nonché esperta d’arte, d’artigianato e d’irti colli da cui piovigginando sale lo sghignazzo universale.

 

Non solo Saviano, tutti con te, oh Maria. Tutti pronti per il teatrino. Armato di trolley, con la zazzera e la frangetta da suora laica, si prepara ad allietare il pubblico di brufolosi coatti il più very amato dei giornalisti trendy: è Beppe Severgnini detto Bepy. Fresco arrivato da London, Bepy, si presenta dalla signora Costanzo e si propone di cantare, ballare e citare il suo idolo preferito: Matteo Renzi.

 

Non solo Saviano, tutti con te, oh Maria. Anche Gad Lerner nell’elenco degli ospiti sapienti. Canta, balla e cita Cita. Vestito di perizoma ghepardato, smessi i panni del serioso reporter, Lerner si esibisce in un numero di abilità atletica interpretando Tarzan, l’eroe della Giungla. Ma com’è bello, Tarzan; ma come è grande Tarzan, urla il pubblico in visibilio e Lerner – generoso nell’esibizione – cita Cita, di gran lunga più profonda di Bepy, ancora fermo a cantare “Ba-ba-baciami Renzino sulla bo-bo-bocca piccolina”.

 

Non solo Saviano, tutti con te, oh Maria. Grande attesa negli studi di Canale5 per l’arrivo di Gianni & Riotto detto Johnny. In verità Maria De Filippi voleva Marcel, ossia Marcello Sorgi ma questi, irriducibile snob di razza sicula, ha preferito mandare avanti il regnicolo Johnny che, tornato dall’America, ha allietato il pubblico col canto del coyote addolorato a causa dell’unghia incarnita. Canta, balla e cita Sergio Marchionne.

 

Non solo Saviano, tutti con te, oh Maria. Orizzonte azzurro. La rottamazione procede spedita anche dentro Forza Italia ed ecco che ad Amici arriva ospite la nuova promessa del berlusconismo: è Silvia Sardone, bionda e invincibile star della nuova stagione. La spietatezza della Santanché, la competenza della Ravetto, la sapienza e l’avvenenza della Prestigiacomo, in una sola persona. L’intelligenza di Verdini, la poesia di Bondi, l’acuta strategia di Alfano e l’esperienza di Cicchitto in una sola testolina. Bravissima, la Sardone. Canta, balla e cita Il Mattinale per intero.

 

Non solo Saviano, tutti con te, oh Maria. Ospite, superospite, Maria Teresa Meli. La firma del Corriere della Sera, custode dell’ortodossia, esegeta del Giglio Magico, è la guest star della puntata finale di Amici. Borchiata come neppure Fonzie, l’analista prima della politica, ermeneuta delle slide, non canterà, non ballerà e non citerà chicchessia ma metterà in riga chiunque sbarelli, prima tra tutti il magistrato Raffaele Cantone il quale, onnipresente ovunque, si dà arie da gran fusto e ci sta prendendo gusto. Buon ultimo al traguardo del cuore di Maria, tiè.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi