cerca

Pensate a quel matto di Al Hubbard: mettete dei fiori nei vostri algoritmi

Antenati psichedelici dell’intelligenza artificiale

13 Febbraio 2020 alle 06:00

Pensate a quel visionario di Hubbard: mettete dei fiori nei vostri algoritmi
Quando i media affrontano una delle questioni più formidabili e oscure della contemporaneità, cioè l’avvento dell’èra dell’algoritmo, ne discutono oscillando tra la necessità di una nuova politica della privacy e timori, più che giustificati, sull’utilizzo di questa tecnologia per la propaganda politica. Noi di 2666 riteniamo però che in gioco ci sia qualcosa di più grande ancora: un salto ontologico, un cambio di paradigma, uno scenario fantascientifico che si sta realizzando e che potrebbe portare alla dissoluzione del mondo così...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Edoardo Camurri

Ha 33 anni. Scrive per Il Foglio, Vanity Fair e il supplemento culturale della domenica de Il Sole 24 Ore. E’ tra i conduttori di Prima Pagina e di Radio 3 Mondo sul terzo canale di Radio Rai. Nel 2007 ha pubblicato per Rizzoli il libro "L’Italia dei miei stivali".

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi