Bersi un Clinton, così

Et voilà. Donald Trump è il 45simo presidente degli Stati Uniti, il risultato che gli intellettuali europei non avrebbero mai pensato potesse accadere.
Bersi un Clinton, così

Et voilà. Donald Trump è il 45simo presidente degli Stati Uniti, il risultato che gli intellettuali europei non avrebbero mai pensato potesse accadere. Winey da mesi segnala che Trump aveva ottime possibilità di successo e ne ha accompagnato il viaggio elettorale tra le vigne del Texas e dell’Oregon. Oggi il magnate newyorchese festeggia nel modo più originale possibile per lui: un grande sparkling wine prodotto dalla cantina Clinton della Hudson Valley.

 

Uno champagne autoctono dello stato di New York frutto del lavoro di una azienda che porta il nome della sua rivale sconfitta: Clinton Vineyards. Il Seyval Naturel edizione speciale costa 30 dollari ed è un prodotto realizzato con metodo champenoise utilizzando bacche di Seyval per il 100 per cento. In bocca offre gusti di melone e di limone ed è l’esatto opposto di Hillary Clinton: amabile, delicato, attrattivo e originale. Da mesi Trump lo teneva in fresco per festeggiare la sua rivoluzione, mentre alla moglie Melania ha offerto un' altra grande bottiglia di sparkling wine made in New York. Un Bedell Cellars Rose 2011, un blend di Cabernet Sauvignon al 50 per cento, di Cabernet Franc al 40 per cento e di Merlot al 10 per cento. E sì, inutile girarci intorno, Donald stavolta si è proprio bevuto una Clinton.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi