Radici profonde

Strage di innocenti a Nizza di un cane sciolto tunisino, mentre la Turchia procede a tappe forzate verso la completa islamizzazione dello stato e della società. Il laicismo e le istituzioni secolari di Mustafa Kemal Atatürk, il fondatore della moderna Turchia, sono ormai da libri di storia.
Radici profonde
Strage di innocenti a Nizza di un cane sciolto tunisino, mentre la Turchia procede a tappe forzate verso la completa islamizzazione dello stato e della società. Il laicismo e le istituzioni secolari di Mustafa Kemal Atatürk, il fondatore della moderna Turchia, sono ormai da libri di storia. L’Europa è sempre più circondata da un islam lontano dalla tolleranza e dalla democrazia.
In questo quadro le notizie sul vino, soprattutto su quello francese, rappresentano una oggettiva riaffermazione dei valori occidentali: continuiamo a bere nonostante tutto e nel mondo continua a piacere il vino europeo. Chateau Margaux, una delle etichette bordolesi più iconiche al mondo, ha registrato guadagni da capogiro nelle ultime aste. Le bottiglie più recenti, i millesimi che vanno dal 1989 al 2010, soprattutto nell’asta di New York dell’inverno scorso, hanno messo a segno un incremento del 137 per cento in media sui prezzi dell’anno precedente. Guadagni a tripla cifra nella stagione della deflazione, della Brexit e dei tassi di interesse negativi sono da fare invidia perfino alla migliore azienda dell’hi-tech. Oggi, in media, per poter degustare una bottiglia di una annata recente del castello bordolese si devono pagare circa diecimila euro. La riprova che la tradizione in occidente è ancora ben radicata e che la qualità del lavoro ripaga sempre. Soprattutto è la conferma che il miglior vino bevibile sul pianeta è figlio della cultura giudaico-cristiana e che ha radici plurisecolari. Mai, queste miscele e questi profumi dell’essere Europa, potranno essere espiantati dal daesh pro velo ed anti alcol.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi