L'amatissima Wahiba Belhami, moglie di Franck Ribéry

L'amatissima Wahiba Belhami, moglie di Franck Ribéry
Wahiba Belhami coniugata Franck Ribéry (per i tifosi Scarface, per Zidane “gioiello del calcio francese” – e infatti ora è al Bayern Monaco), donna bilancia e quindi eccellente diplomatica, quando suo marito se l’è spassata con Zahia, diciassettenne dalla quale si è fatto sfilare 5mila euro per qualche ora d’amore, ha perdonato. Niente broncio: ha continuato a non perdersi una partita del marito e mentre le giornaliste francesi rintuzzavano e ricamavano sulle dichiarazioni di quella bizzosa biliosa fanciulla (“Franck non è amabile, né gentile”), lei ha partorito il terzo (e penultimo) figlioletto del loro oggi quattordicenne matrimonio, imbiondito la chioma, bevuto molte birre alle feste tedesche della birra senza mai ubriacarsi, indossato abiti bavaresi rivisitati in pubblico (dopotutto, lui per lei s’è convertito all’Islam). Zahia, bonissima, ora disegna lingerie e le giornaliste francesi la snobbano come a Versailles le cortigiane snobbavano Madame Du Barry, l’ultima amante di Luigi XV, il Beneamato, sebbene Karl Lagerfeld la trovi affascinante. Wahiba, sempre più uguale a Bette Midler in “Hocus Pocus”, invece, è amata in Francia, Germania, Tunisia e, soprattutto, a casa sua.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi