Gli ultimi 12 rintocchi del Big Ben: va in restauro per 4 anni

La campana più grande dell'orologio di Westminster "chiude" e diventa un caso politico

Gli ultimi rintocchi saranno a mezzogiorno, poi il Big Ben, la torre orologio icona di Londra, verrà chiuso per dei lavori di ristrutturazione e tacerà per quattro anni. Il Parlamento di Westminster ha approvato tempo fa i lavori dopo aver appurato che il celebre Clock pendeva in maniera preoccupante, piegandosi di quasi mezzo metro rispetto alla perpendicolare. Ma la decisione non è stata indolore, la stessa premier Theresa May aveva mostrato tutto il suo sconcerto: "Non sentire i suoi rintocchi per quattro anni non è giusto". Su invito della premier i deputati si riuniranno subito dopo le vacanze per studiare la questione e decidere sul da farsi anche alla luce di un enorme spesa da affrontare: 29 milioni di sterline infatti la cifra da investire per far ritornare diritto il Big Ben.

 

Icona della capitale britannica, l'orologio, disegnato in stile neo-gotico da Augustus Pugin suona ogni quarto d'ora. La torre è stata anche ribattezzata Elisabeth Tower in occasione del Giubileo di Diamante della regina Elisabetta II. La campana maggiore pesa 13,7 tonnellate per un'altezza di 2,2 metri e un diametro di 2,7. Le ore vengono suonate sul 'mi' a livello di 118 decibel. Altre quattro campane più piccole suonano ogni quarto d'ora.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi