Paraguay, assalto al Parlamento. Il video degli scontri

I manifestanti contestano la riforma costituzionale che consentirebbe al presidente Cortes di ricandidarsi ed essere rieletto

Loading the player...

Centinaia di persone hanno protestato ad Asunción, in Paraguay, contro la riforma costituzione che permetterebbe a presidenti ed ex presidenti di ricandidarsi aprendo quindi la strada alla rielezione del presidente Horacio Cartes. I manifestanti hanno assalito e fatto irruzione all'interno del palazzo del Congresso. Decine i feriti mentre il presidente del partito Liberale radicale autentico, Partido Liberal Radical Auténtico (Plrs), Efraín Alegre, ha detto che un ragazzo è morto ucciso da un colpo di pistola sparato dalla polizia durante gli scontri avvenuti nei pressi della sede del partito. 

 

La costituzione del Paraguay, varata nel 1992 dopo 35 anni di dittatura, limita il mandato del presidente a cinque anni ma Cartes, che tra un anno terminerà il proprio incarico, sta cercando di aggirare questa restrizione. Una maggioranza di 25 senatori su 45 ha approvato l'emendamento alla Costituzione durante una seduta negli uffici del Senato. Ora il testo dovrà essere approvato dalla Camera (dove il governo ha un'ampia maggioranza). Il voto era previsto per oggi ma dopo gli scontri è stato rinviato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi