Riecco il global warming, neve e freddo polare sugli Stati Uniti

Loading the player...

Ancora freddo e gelo sugli Stati Uniti e in particolare sulla costa est. Venti polari e neve continuano a imperversare soprattutto sullo stato di New York e sulla città di Buffalo, già da diversi giorni coperta da quasi due metri di neve.

 

Intanto sono salite a otto le persone morte nell'area della città vicina alle cascate del Niagara. L'ultima  vittima è un uomo di circa 60 anni che ha avuto un attacco di cuore mentre manovrava uno spalaneve. Altre quattro persone sono morte in maniera simile nel corso delle nevicate, che in alcune aree lasceranno un totale di circa due metri e mezzo di neve a terra. I meteorologi prevedono che nel fine settimana le temperature si alzino, ma ciò non è necessariamente una buona notizia: la colonnina di mercurio dovrebbe infatti salire rapidamente fino ai 15,5 gradi e dovrebbe continuare a piovere, condizioni che potrebbero far sciogliere la neve molto in fretta e provocare allagamenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi