Gianluca Salviato, il tecnico rapito in Libia e liberato ieri, è tornato a casa. Ecco le prime parole

Loading the player...

Gianluca Salviato, il tecnico rapito in Libia il 22 marzo scorso e liberato sabato sera, è arrivato in treno alla stazione di Mestre, urlando tutta la sua gioia e distribuendo abbracci e strette di mano.

 

Salviato, 48 anni, di Martellago in provincia di Venezia, rapito il 22 marzo vicino aTobruk, si trovava in Libia per lavorare per la società di costruzione Enrico Ravanelli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi