Trainspotting neoliberista

D. Mr. Welsh, non ha votato al referendum? R. Non potevo votare né per il Remain né per il Leave. Perché? Sono entrambi neoliberisti. Personalmente sono favorevole all’ideale europeo, anzi, propenderei per la creazione degli Stati Uniti d’Europa, ma credo che l’Unione europea, così com’è attualmente, sia un progetto fallimentare.

D. Mr. Welsh, non ha votato al referendum?
R. Non potevo votare né per il Remain né per il Leave. Perché? Sono entrambi neoliberisti. Personalmente sono favorevole all’ideale europeo, anzi, propenderei per la creazione degli Stati Uniti d’Europa, ma credo che l’Unione europea, così com’è attualmente, sia un progetto fallimentare.
D. Ma cos’ha fatto fallire la Ue?
R. Il neoliberismo come modello unico di globalizzazione è perdente. Agendo in tal modo, Bruxelles ha incasinato tutto ed è assurdo pensare che gli stati membri debbano accettare tutto in silenzio. (…) Ma a Bruxelles devono capire che è necessario riformare le fondamenta.
D. In che modo?
R. La via neoliberista è perdente.

Intervista a Irvine Welsh, il Fatto quotidiano, 28 giugno 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi