Non è mai troppo tardi per il digitale

Anche Mediaset un po’ in affanno si unisce alla bonanza della tv online

Non è mai troppo tardi per il digitale

Piersilvio Berlusconi, Fedele Confalonieri (foto LaPresse)

La decisione di Mediaset di lanciare all’inizio dell’anno prossimo una piattaforma gratuita su smart  tv  e su vari dispositivi mobili per la diffusione di contenuti della televisione generalista è solo l’ultima dimostrazione della migrazione sul digitale dell’intrattenimento. Lo storico broadcaster privato italiano della famiglia Berlusconi ieri ha pagato in Borsa le notizie incerte sul futuro dei diritti Champions League e quindi della pay tv Premium i cui risultati consigliano un cambio di strategia. Con lo spostamento sul digitale Mediaset si...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi