SocialCom alla Camera: la battaglia contro le fake news

Al centro della rassegna l'impatto negativo di bufale e post-verità. Laura Boldrini: "Non ci si concentra più sulla qualità dell'informazione"

Laura Boldrini

La presidente della Camera Laura Boldrini

Oggi alla Camera è il giorno di SocialCom 2017 - La comunicazione al tempo dei social, un convegno dedicato all’analisi del rapporto tra social media, comunicazione e informazione. Il tema è un po' il mantra di questi mesi: “Verità, post-verità, alternative fact. Lo storytelling diviene realtà?”. Sono molte le personalità politiche presenti, a cominciare dalla presidente della Camera Laura Boldrini, oltre a vari rappresentanti istituzionali, giornalisti e manager di aziende.

 

 

Secondo Luca Ferlaino, fondatore di SocialCom, “la maggior parte degli italiani socializza, investe e soprattutto si informa attraverso i social network, per questo motivo non possiamo più considerare i social meri strumenti di interazione ma veri e propri media”. Per questo si pone l'attenzione “sul tema delle fake news con l’obiettivo di educare i fruitori a un uso sempre più consapevole e di trovare soluzioni efficaci che impediscano a monte la diffusione delle bufale”. Laura Boldrini, non a caso, sottolinea “l'impegno di questa legislatura” per frenare l'impeto delle fake news, anche perché “avvelenano la democrazia”, come recita uno dei temi della rassegna.

 

“I cittadini non si rendono conto del pericolo delle bufale, che inquinano la democrazia e l'opinione pubblica - aggiunge Boldrini - non ci si concentra più sulla qualità dell’informazione”. Da qui l'annuncio di un progetto di educazione digitale nelle scuole che partirà l'anno prossimo e sarà realizzato insieme al ministero dell’Istruzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi