Arriva Switch, la sfida di Nintendo a PlayStation e Xbox

Chissà se basterà a risollevare le sorti dell'azienda giapponese, i cui titoli hanno perso il 6 per cento soprattutto a causa del prezzo più alto delle attese

La nuova console Nintendo Switch uscirà in contemporanea mondiale venerdì 3 marzo. Il prezzo in Europa sarà di 329,99 euro. Progettata come console domestica - basta collegare la base di ricarica al televisore - in poche mosse può diventare portatile, coniugando così le diverse esigenze dei videogiocatori. Il presidente di Nintendo Tatsumi Kimishima promette “inedite esperienze di intrattenimento”. Il nuovo oggetto di sfida alla PlayStation di Sony e all'Xbox di Microsoft offre uno schermo touchscreen da 6,2 pollici con una risoluzione da 1280 x 720 pixel e 32 gb di memoria interna per i giochi, che può essere estesa utilizzando una scheda di memoria microSD. La confezione conterrà i controller “Joy-Con” destro e sinistro per compiere le varie azioni nei giochi, un'impugnatura a cui si collegano i due Joy-Con per formare un controller e un set di laccetti per Joy-Con alla maniera del Wii, oltre a un cavo HDMI e all'alimentatore. Saranno disponibili due versioni: una con i Joy-Con grigi e una con un Joy-Con blu neon e uno rosso neon.



Negli ultimi anni la battaglia con Sony e Microsoft ha fatto perdere qualche punto a Nintendo, che adesso punta su innovazione e versatilità. Come si gioca, dunque, col Switch? Tenendo agganciati i due Joy-Con allo schermo per usarlo come console portatile (la batteria ha una durata massima di 6 ore a seconda del gioco), sganciando i due Joy-Con per usarne uno a testa con un’altra persona per sessioni collettive davanti allo schermo portatile o agganciando la console alla base per sedersi davanti al televisore nella maniera più classica. Innovazione, dicevamo. Già, perché i Joy-Con allargano l'esperienza videoludica del Wii: c'è un sensore di movimento e un “accelerometro” in modo tale da rendere possibile l'interazione con altri utenti spostandosi all'interno dello spazio di gioco, anche in virtù delle videocamere a infrarossi dei controller.

Nintendo ha spiegato che ogni Switch può supportare un massimo di 8 Joy-Con contemporaneamente, e ogni console può essere collegata a un massimo di altre 7. In altre parole, il multiplayer in un unico spazio di gioco può intrattenere fino a 64 persone insieme. Tra le varie funzioni dei Joy-Con, i servizi online e una line-up di titoli supportata da Activision, EA, Take 2, Ubisoft, Bethesda, che in soldoni significa avere a disposizione Fifa, The Elder Scrolls e NBA 2k, Nintendo ha ufficialmente attaccato la posizione dominante di PlayStation e Xbox, puntando anche sulle produzioni storiche. In vetrina c'è infatti The Legend of Zelda: Breath of the Wild, “l’avventura di The Legend of Zelda più grande di sempre”. Chissà se basterà a risollevare le sorti di Nintendo, i cui titoli hanno perso il 6 per cento soprattutto a causa del prezzo di Switch più alto delle attese.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi