Kindle festeggia cinque anni: ecco come gli eBook hanno aiutato la lettura

Il dispositivo di Amazon è stato un successo. Un po' di curiosità sul fenomeno e qualche consiglio per gli acquisti da noi del Foglio

Kindle festeggia cinque anni: ecco come gli eBook hanno aiutato la lettura

Kindle, il dispositivo di Amazon per la lettura di eBook, ha festeggiato i cinque anni dal debutto in Italia. Un'innovazione che ha preso sempre più campo facendo aumentare il numero dei lettori digitali, specialmente al nord. La geografia dell'acquisto di eBook vede in testa la Valle d’Aosta, seguita da Lombardia e Liguria, mentre Friuli-Venezia Giulia e Trentino Alto Adige occupano rispettivamente quarta e quinta posizione. Quanto alle città, Milano è in prima linea, poi ci sono Trieste, Padova, Bologna e Firenze.

 

Il declino degli ebook non è una buona notizia, nemmeno per la carta

Sintomi per una risurrezione del libro di carta a scapito del digitale, e buone ragioni per sperare nell'arrivo di un Uber per il mercato della lettura

 

L'antologia delle curiosità è praticamente infinita; partendo da principio, sul solco della raffinatezza il primo eBook in italiano venduto sul Kindle Store è stato Il mondo come volontà e rappresentazione di Arthur Schopenhauer. I libri disponibili oggi, quadruplicati rispetto al lancio, sono cinque milioni, di cui ben 180mila in italiano. E per festeggiare le cinque candeline sono parecchi i titoli di Amazon Publishing in promozione tra oggi e domenica.

 

Noi del Foglio abbiamo il taccuino aperto e un alto indice di reattività sul mouse. Una buona idea è copiare dalle classifiche annuali. Ok, non incontrerà tutti i gusti ma i numeri sono numeri. Nel 2012 il bestseller è stato Cinquanta sfumature di Grigio di E.L. James, nel 2013 Inferno di Dan Brown, mentre nel 2014 ha vinto Prima di dire addio di Giulia Beyman; nel 2015 successo da primo posto per La ragazza del treno di Paula Hawkins (a proposito: qualcuno in redazione consiglia pure l'adattamento cinematografico di Tate Taylor), quest'anno la palma appartiene a Il profumo delle foglie di tè di Dinah Jefferies. Qualcun altro – si dice il peccato ma non il peccatore – è rimasto entusiasta con Una famiglia quasi perfetta di Jane Shemilt.

 

Tra gli autori italiani, grande successo per Andrea Camilleri ed Elena Ferrante. Consigli sparsi: L'altro capo del filo, perché Montalbano non tradisce mai, e il caso L'amica geniale. Infine un paio di chicche, frutto di gusti personalissimi e dunque insindacabili: Viaggio al termine della notte, capolavoro senza tempo di Louis-Ferdinand Céline, e l'indiscutibile Lezioni americane di Italo Calvino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi