Con Surface Studio Microsoft potrebbe superare i desideri dei nerd

Il nuovo "all in one" è mirato per attrarre i cosiddetti creativi. Ma almeno per adesso non si tratta di una guerra ad Apple perché i campi di battaglia sono diversi.
Con Surface Studio Microsoft potrebbe superare i desideri dei nerd

foto tratta dal sito della Microsoft

Microsoft Surface Studio è già stato pretenziosamente definito un “all in one”. A una prima occhiata, già solo le specifiche tecniche sono notevoli: telaio in alluminio, display 4.5K da 28 pollici, processori quad core Intel Core i5/i7, Surface Pen e Surface Dial. Ancora di più il prezzo: s i parte dai 3mila dollari per superare i 4mila, a seconda dei modelli. Un “mostro” che supera anche i desideri dei geek medi: che siate veri nerd o semplici videogiocatori, può bastare molto meno per essere contenti.

 

Surface Studio più che altro è mirato per attrarre i cosiddetti creativi. Disponibile dal prossimo 12 dicembre, per il momento soltanto negli Stati Uniti, è un dispositivo “avanti”. Almeno per adesso non si tratta di una guerra ad Apple perché i campi di battaglia sono diversi, ma è comunque un gioiello che ridefinisce i gradi di interazione tra schermo e utente.

 

I professionisti avranno di che godere. Il display touch, 12,5 millimetri appena, è un piccolo gioiello. Completamente reclinabile, con un leggerissimo tocco raggiunge un’inclinazione di 20 gradi con la scrivania: ecco quindi un nuovo, futuristico tavolo da disegno. La casa di Redmond promette una “esperienza unica nel suo genere” e una perfetta “fedeltà cromatica” per passare da un profilo di colore a un altro con la massima comodità. Il massimo dell'immagine, tutto “all in one”. E anche se il gran fiume dell'innovazione si è disperso in mille rivoli, Microsoft, in questo caso, sembra poter vincere la sfida.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi