Perché serve un Patriot Act

Davvero possiamo accettare di perdere la nostra privacy in cambio di maggiore sicurezza? Il caso Apple, il terrorismo, il nuovo Patriot Act e poi il caos grillino. Girotondo di opinioni
Perché serve un Patriot Act

Non bisogna ovviamente rinunciare alle libertà pubbliche e alla protezione della privacy, ma detto questo, in ogni tipo società, il grado di sicurezza dipende dalla quantità di libertà che si è disposti a sacrificare: più libertà sacrificata equivale a più sicurezza, e viceversa. Tutto sta nel capire dove poniamo il cursore tra la libertà e la sicurezza, e questo è il principale problema dei politici. Bisogna però essere tutti consapevoli che non potremo mai avere il 100 per cento di sicurezza se non rinunciamo a una parte della nostra libertà. Alle molte personalità e associazioni che hanno gridato allo scandalo e parlato con toni dispregiativi di “Patriot Act alla francese” a proposito della legge sulla sorveglianza digitale e sui servizi segreti promulgata lo scorso luglio, va detto che era necessaria per far fronte alla crescente minaccia terroristica. Ma iscrivere nella Costituzione lo stato d’emergenza, come è stato fatto dal governo socialista di Parigi, non ha nessuno senso, perché lo stato d’emergenza esiste già nella legge francese, basta applicarlo. La maggior parte dei problemi che abbiamo avuto in questi ultimi anni in materia di terrorismo sono dovuti al fatto che in Francia applichiamo molto male le nostre leggi. Dando invece uno sguardo a ciò che è successo di recente negli Stati Uniti, mi chiedo: come può Apple ergersi a paladina della privacy quando quotidianamente, alla stregua di tutti gli altri giganti della telefonia e di internet, non si fa scrupoli nel trasmettere ogni sorta di dati a delle società commerciali per fini pubblicitari? Se l’Fbi ha delle buone ragioni per decrittare il telefonino di una persona che ha partecipato a un attentato terroristico, deve poterlo fare. Naturalmente sotto il controllo del giudice.

 

Alain Chouet è ex agente dei servizi segreti francesi ed esperto di antiterrorismo

(testo raccolto dalla redazione)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi