American Bohème

Ma non è Puccini, che pure seduce sempre San Francisco. Questo è un Bilderberg dei boschi, club un po’ misterico di ricchi e potenti

American Bohème
Che “Bohème”, a San Francisco. Appena vista all’Opera House, con ottima Mimì interpretata da Erika Grimaldi, e anticipazioni molto americane e specifiche sul sito internet: “Best italian opera”, e “la vera ispirazione per il musical Rent”. Maschere molto professionali distribuiscono non il libretto ma una rivista con le solite foto patinate di donatori, l’immancabile dama benefattrice di San Francisco Dede Wilsey, chirurghi plastici di San José, la pubblicità della locale banca Wells Fargo pur chiacchieratissima ma main sponsor e filologica,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi