Il taxi fantasma arriva a San Francisco

La fine del tassinaro fisico, inteso anche come Uberista, è vicina

Il taxi fantasma arriva a San Francisco

foto di kusabi via Flickr

San Francisco. E’ arrivato un taxi, e alla guida non c’era nessuno. Non serve ripescare l’antico scherzo di Fortebraccio per l’Unità, riferita all’onorevole Cariglia. Qui parliamo di cose serie: la fine del tassinaro fisico, inteso anche come Uberista. È vicina. Da ieri infatti per San Francisco hanno cominciato a circolare vetture Uber prive di conducente. Si tratta di suv Volvo XC90 grigi metallizzati, accessoriati con le tecnologie Uber di terza generazione, chiamate Advanced Technologies Group (ATG), e riconoscibili da una specie di grande porta-sci sul tetto che raduna tutti i sensori e radar e gps del caso. Per adesso non è possibile prenotare il taxi che si guida da solo (mannaggia), ma si tratta solo di essere fortunati, chi infatti “chiama” un Uber X, cioè la versione classica del passaggio, potrà imbattersi nel suvvone senza pilota che si aggira come Kit, l’auto inquietante di Supercar, indimenticata serie anni Novanta.

  

Il tassinaro di Uber

Sulle strade della California, tra Alberto Sordi e Bret Easton Ellis. Molta conversazione, guida così così

 

Finora il taxi fantasma era disponibile solo a Pittsburgh, ma adesso arriva anche nella città madre di Uber, dove già i tassisti classici gialli sono stati sterminati, e dove adesso anche i poveri uberisti, categoria di lavoratori molto disintermediata, appena nata e fiorente, rischia già di scomparire. La società assicura che per il momento ci sarà comunque un pilota nella macchina, per sopperire ad eventuali carenze. Ma non guiderà, sarà lì solo a fare non si sa cosa: e si tratterà più che altro dunque di un ammortizzatore psicologico e sociale, come i piloti della linea C della metropolitana romana driverless, che appunto, stanno in cabina di pilotaggio, pur senza pilotare (ma l’uberista di sostegno non potrà neanche scioperare, questo è certo).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • stefano.fumiatti

    15 Dicembre 2016 - 18:06

    "Finalmente il taxi senza guidatore ! " dice qualcuno ma noi siamo "pronti" a " mettere " la nostra vita in mano ad un insieme di tecnologia molto sofisticata si ma con un alta possibilita di essere, scusate il termine, "hackerata" dal primo "ragazzino" dalle mani svelte di turno ?

    Report

    Rispondi

Servizi