Del Potro, racchetta de oro

E’ caduto, s’è rialzato, ha la forza di non cedere anche quando sembra che sia finita. Lo sportivo argentino amato come Maradona

Del Potro, racchetta de oro

Juan Martin del Potro (foto LaPresse)

Sul centrale di Wimbledon, ma non a Wimbledon nel senso dei Championship, Juan Martín del Potro indossava una maglia celeste: 4 ore e 26 minuti di gioco, 19-17 al meglio del terzo set, ovvero la partita più lunga in un due su tre mai giocata. Semifinale del torneo olimpico di Londra. Persa. Delpo strinse la mano a Roger Federer e si andò a sedere al suo posto: l’asciugamano in testa, una bottiglietta con un liquido rosastro nella mano che spuntava...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi