Vettel, Spa e il Cavallino vincente

Mancano nove gare per sapere chi seguirà Nico Rosberg nell’albo d’oro del Mondiale di Formula1. Pillole sulla Ferrari che è tornata in lizza per il successo

Vettel, Spa e il Cavallino vincente

Foto LaPresse

202

Sono i punti conquistati dal pilota della Ferrari, Sebastian Vettel, nei primi undici Gran Premi del Mondiale 2017. Il 27 agosto in Belgio, sulla pista di Spa-Francorchamps, partirà con un vantaggio di 14 punti sul secondo della classifica, Lewis Hamilton.

 

1929

E’ l’anno della fondazione ufficiale della Società Anonima Scuderia Ferrari. In questo modo Enzo Ferrari, prima meccanico e poi pilota per l’Alfa Romeo, riuscì a realizzare il suo sogno di possedere una squadra corse. Inizialmente Ferrari utilizzava automobili dell’Alfa. Solo nel 1939, con la costituzione dell’Auto Avio Costruzioni, iniziò a produrre macchine. Dal 1947 l’AAC divenne Ferrari. E nel 1950 parteciperà al primo Mondiale di Formula 1. E’ l’unica scuderia ad aver partecipato a tutti i Mondiali corsi finora.

 

9

Sono gli anni passati dall’ultimo titolo iridato conquistato dalle monoposto di Maranello. Era il 2007 e Kimi Räikkönen, attuale secondo pilota della Rossa, riuscì all’ultima gara in Brasile a superare sia Lewis Hamilton sia Fernando Alonso che lo precedevano in classifica. Era dal 1986 che tre piloti non si contendevano il campionato all’ultimo Gran Premio. Quell’anno la Ferrari conquistò anche il Mondiale a squadre (che considera la somma dei punti dei due piloti delle scuderie). Successo che replicarono anche l’anno successivo pur non riuscendo a vincere il titolo individuale.

 

15

Anni: il maggior intervallo di tempo senza successi iridati di un pilota Ferrari. E’ successo tra il 1984 e il 1998. Quella in corso è la seconda astinenza più lunga.

8

Sono i piloti griffati con il Cavallino rampante a essere riusciti a conquistare la corona iridata. In totale sono 15 i campionati piloti in bacheca a Maranello: nel 1952 e nel 1953 vinse Alberto Ascari; nel 1958 il britannico Mike Hawthorn; nel 1961 l’americano Phil Hill; nel 1964 conquistò l’alloro John Surtees; Nicki Lauda si laureò campione del mondo nel 1975 e nel 1977, mentre nel 1979 l’impresa riuscì al sudafricano Jody Scheckter; e prima dell’ultimo titolo di Räikkönen è stato Michael Schumacher a vincere ininterrottamente tra il 2000 e il 2004.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi