Il mercato dell'Atalanta e l'attesa della Juventus. Il sabato nel pallone

A Bergamo tutti chiedono a Percassi di non smontare il giocattolo costruito da Gasperini, mentre a Torino la testa è a sabato prossimo, giorno della finale di Champions League

ATALANTA-CHIEVO

(sabato ore 18, arbitro Celi di Bari)

 

Per l'Atalanta è stata una stagione, come si usa dire, storica. Gli applausi per il bel gioco, l'inserimento tra le grandi, il ritorno in Europa dopo ventisei anni: tutti chiedono a Percassi di non smontare il giocattolo costruito da Gasperini. Il presidente farà qualche concessione di mercato (vedi alla voce Kessie) ma è ambizioso e attento ai bilanci: l'acquisizione dello stadio lo dimostra, a Bergamo hanno voglia di divertirsi ancora. A suo modo anche il Chievo può chiudere soddisfatto, dopo aver mantenuto nuovamente quella serie A riconquistata nel 2008. Ed è tornato il Verona, per regalare il quinto derby cittadino al campionato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi