La non sfida scudetto all'Olimpico e i risvegli tardivi. La domenica nel pallone

Tutto quello che c'è da sapere sulla 36esima giornata di serie A, da Inter-Sassuolo a ora di pranzo a Roma-Juventus a quella di cena

INTER-SASSUOLO

(domenica ore 12.30, arbitro Massa di Imperia)

 

In attesa di darsi una dimensione internazionale, l'Inter resta saldamente ancorata ai canoni italiani. Non si vince? Si caccia l'allenatore. Due punti in sette partite hanno segnato il destino di Pioli, licenziato per fare posto a Vecchi, che fu il traghettatore del dopo De Boer. Per il futuro ci si affida in toto a Walter Sabatini, tormentato direttore sportivo, reduce dall'esperienza con la Roma dove non aveva legato con una proprietà straniera. Ora gli affidano un progetto sull'asse Milano-Cina, con l'obiettivo di allargarsi ad altre nazioni. Forse sarebbe stato meglio concentrarsi esclusivamente sull'Inter

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi