L'ormone della crescita della Lazio e l'Inter mangia-piccole. Il sabato nel pallone

Tutto quello che forse non sapete sui due anticipi della 22esima giornata di Serie A

Lazio-Chievo

(sabato ore 18, arbitro Fabbri di Ravenna)

 

Fossimo nel campo della medicina, saremmo qui a parlare di deficit dell'ormone della crescita. Tanti complimenti, tante carezze ma poi, quando giunge il momento di confrontarsi con i grandi, lo stop. L'ultima volta, domenica, contro la Juventus. E qui possono sorgere i rimpianti della Lazio perché, con 40 punti, gli orizzonti avrebbero potuto essere differenti. Ora si torna a giocare contro una piccola, per di più tranquilla. Si può ricominciare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi