IL FOGLIO .it - Direttore Giuliano Ferrara
accesso abbonati
ArchivioLa giornata

Lady Spread non molla, le Borse soffrono

Allarga le perdite piazza Affari dopo l'avvio negativo delle Borse Usa, che ritracciano dopo i guadagni di ieri. Mentre a New York il Dow cede lo 0,56 per cento e il Nasdaq lo 0,70 per cento, a Milano il Ftse Mib perde il 2,7 per cento a 14.466 punti e l'All Share segna 15.471 punti (-2,46 per cento). Torna a salire lo spread Btp-Bund, a 375 punti, contro i 361,8 della chiusura di ieri. Peggio di Milano solo Madrid, con l'Ibex a -3,21 per cento. Male anche le altre piazze europee: a Francoforte dax -2,52 per cento, a Parigi Cac -2,5 per cento, a Bruxelles Bel 20 -1,86%, ad Amsterdam Aex -1,53 per cento, a Zurigo Smi -1,01 per cento, a Londra Ftse -1,13 per cento, a Lisbona Psi 20 -0,94 per cento.

Si abbattono le vendite sul Ftse Mib e alcuni titoli, al momento Bpm e Atlantia, finiscono in asta di volatilita', con perdite teoriche rispettivamente del 7,48% e del 5,34%. Particolarmente colpiti i bancari, di conserva con il rialzo dello spread Btp-Bund, a 378 punti dai 361,8 della chiusura di ieri.

Male Ubi Banca (-6,53 per cento), Banco Popolare (-6,54 per cento), Bper (-6,24 per cento), Unicredit (-6,07 per cento), Mediobanca (-5,39 per cento), Intesa Sp (-5,07 per cento). Secondo uno schema ormai consueto, i bancari guidano le perdite e trascinano al ribasso l'intero listino: il Ftse Italia All Share Banks perde il 5,53 per cento, seguito dagli indici settoriali dei tecnologici (-5,07 per cento) e dei finanziari (-5,03 per cento). Comprati solo i chimici (+1,71 per cento).

Sito certificato Audiweb

Web Design: Vai al sito di Area Web     Hosting: Vai al sito di Bluservice     Advertising: Vai al sito della divisione WebSystem del Sole 24 Ore

Se preferisci vedere questa pagina ottimizzata per iPhone clicca qui