L’Italia è la fabbrica delle bufale ogm

Una delle più importanti riviste mondiali di biotecnologie ha pubblicato uno studio choc sull’Italia. Il nostro paese produce il 43 per cento della ricerca globale anti-ogm e l’87 di quella mondiale sulla soia. C’entra l’anti casta e due piccole storie

Luciano Capone

Email:

capone@ilfoglio.it

L’Italia è la fabbrica delle bufale ogm

Foto Pixabay

Roma. In Italia ultimamente vengono messi in discussione persino i vaccini, figurarsi se è possibile discutere serenamente degli Organismi geneticamente modificati (Ogm) sulla base delle evidenze scientifiche. Ogni volta che se ne parla si fanno sentire due campane, una a favore e una contro, e si dice che “la comunità scientifica è divisa”. In realtà tra gli scienziati c’è molta concordia, la divisione è tutta nell'opinione pubblica. Qualche tempo fa il Pew Research Center, importante istituto demoscopico statunitense, fece un...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • sàlibo

    07 Agosto 2017 - 06:06

    Una domanda facile facile: chi è il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali? Un'altra domandina: qual è quella, fra le organizzazioni della grande distribuzione, che ha basato il marketing sull' "OGM free"?

    Report

    Rispondi

    • sàlibo

      07 Agosto 2017 - 07:07

      Visto che non lo sapete ve lo dico io. a) Maurizio Martina b) COOP

      Report

      Rispondi

Servizi