Il sistema Galileo aggiunge altri quattro satelliti. Lancio record dell’Ariane 5

Il progetto europeo punta a costruire un nuovo sistema di geolocalizzazione veloce e preciso, fino a un metro, in grado di beneficiare l’economia degli stati Ue

Ariane 5

Il razzo Ariane 5 al momento del lancio (foto Youtube)

Da una base europea della Guyana Francese, è stato lanciato il razzo Ariane 5 che per la prima volta porta in orbita quattro satelliti del sistema di navigazione europeo Galileo. Si tratta di un lancio record perché mai prima d’ora l’Ariane 5 aveva effettuato un lancio di quattro satelliti in una volta. Il sistema Gps europeo avrà così in orbita 18 satelliti, ma il progetto è di arrivare ad averne 24. In attesa degli ultimi 6 satelliti, Galileo avvierà un servizio di geolocalizzazione iniziale, previsto per le prossime settimane, usufruibile tramite smartphone o altri tipi di ricevitori.

 

 

Le tecnologie di ultima generazione del sistema sono state progettate per fornire in tempo reale agli utenti servizi di localizzazione veloci e precisi, fino a un metro. La Commissione europea spera che Galileo porti dei significativi benefici all’economia degli stati membri, promuovendo lo sviluppo di nuove imprese che sfruttino queste nuove tecnologie.

Una rappresentazione del razzo Ariane 5 con a bordo i quattro satelliti Galileo (immagine di Esa)

“Da un punto di vista tecnico siamo pronti, e le prestazioni sono eccellenti”, ha detto alla Bbc Paul Verhoef, direttore dei programmi di navigazione presso l'Agenzia spaziale europea (Esa). “Ci sono ancora alcuni piccoli problemi che devono essere affrontati e alcune formalità che devono essere risolte, e uno di questi è fare in modo la sicurezza sia garantita in modo che il sistema sia adeguatamente protetto all'avvio del servizio”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni

    17 Novembre 2016 - 18:06

    Ogni tanto una buona notizia dall'Europa. Al di la delle battute in campo spaziale stiamo recuperando il terreno perduto e sul piano commerciale siamo diventati temibili concorrenti degli USA. Come negli USA dovremmo concedere più spazio all'imprenditoria privata e iniziare a proporre leggi adatte a ciò come ha fatto il senato americano che ha già normato la raccolta di minerali nel sistema solare

    Report

    Rispondi

Servizi