Mai così vicini. Cosa c’è da sapere sulla Super Luna di stanotte

Non fai in tempo a mettere da parte Sailor Moon ed ecco che spunta nuovamente la Luna dal monte. E che Luna. Nell’èra dell’infinitamente piccolo e miniaturizzato oggi il cielo presenta la Superluna 2016, remake dell’ultima Superluna datata 1948, con sottotitolo “mai così vicini”.
Mai così vicini. Cosa c’è da sapere sulla Super Luna di stanotte

La "superluna" sopra Dalian, città cinese (foto LaPresse)

Non fai in tempo a mettere da parte Sailor Moon ed ecco che spunta nuovamente la Luna dal monte. E che Luna. Nell’èra dell’infinitamente piccolo e miniaturizzato oggi il cielo presenta la Superluna 2016, remake dell’ultima Superluna datata 1948, con sottotitolo “mai così vicini”. Qualsiasi oggetto che si trovi in orbita si muove su traiettorie ellittiche, cioè delle circonferenze deformate. Orbita è un nome molto figo e infatti viene usato spesso, ma a sproposito. Ad ogni modo, fa figo Orbitare attorno a un pianeta. Ma dipende dalle masse in gioco, da quanti oggetti, temperature, stelle in fasi catastrofiche, ecc. La Luna avendo meno massa della Terra deve “obbedire” alla forza gravitazionale generata dalla Terra, così come la Terra deve obbedire al Sole, così come il Sole alla Galassia: eh già, non penserete mica che il Sole vaghi seguendo le proprie idee. Il sole fa un “giro” ellittico completo in 200 milioni di anni.

 

Ora che ci penso, dal Giurassico abbiamo fatto un solo tour della nostra galassia. Si può dire che in termini di orbita chi ha più massa comandi gravitazionalmente, dice agli altri oggetti come disporsi. Nell’epoca del moralismo passatemi questa frase: “nello spazio vige la dittatura della gravitazione”. Si ma perché nel caso di orbita lunare si dice sempre che “la Terra occupa uno dei due fuochi”? Ancora con il riscaldamento globale? No, per carità, l’ellisse è per definizione: il luogo dei punti per i quali è costante la somma delle distanze da due punti fissi detti fuochi. Il cerchio ha un centro equidistante da tutti i punti della circonferenza, mentre l’ellisse ne ha due ma con la somma delle distanze: i famosi diritti civili dell’ellisse.

 


 

 

 


 

Stasera alle 21, la Luna, ci porterà fortuna perché si troverà alla minima distanza dalla Terra. La minima distanza dalla Terra è detta Perigeo (al contrario di Apogeo). Ogni corpo celeste in orbita attorno a un altro oggetto avrà un punto di massima distanza e un punto di minima distanza (da uno dei soliti fuochi dell’ellisse). Per esempio per il sistema Terra-Sole preferisco l’afelio, perché cade sempre tra il 3 e il 7 luglio: pur essendo alla massima distanza dal Sole sono alla minima distanza dalle ferie. La distanza Terra-Luna oscilla tra i 356.410 chilometri e i 406.740. Oggi si troverà a 356.508 chilometri, e così vicina non la si vedeva dal 1948. Si consiglia vivamente di osservare la Superluna in buona compagnia, con cielo sereno e con lo smartphone alla massima distanza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi