La Nutella vince la battaglia dell'olio di palma

La Corte d'Appello di Bruxelles dà ragione al gruppo di Alba contro la campagna pubblicitaria della catena di supermercati belga Delhaize

La Nutella vince la battaglia dell'olio di palma

Nutella vince la battaglia dell'olio di palma. O meglio Ferrero vince la battaglia legale contro la catena belga di supermercati Delhaize. La Corte d'Appello di Bruxelles ha infatti ribaltato la sentenza di primo grado e dato ragione al gruppo di Alba. Motivo del contendere la pubblicità di un prodotto della Delhaize, Choco, che secondo Ferrero aveva il chiaro obiettivo di “denigrare” il concorrente.

 

Se la falsa idea che il cibo industriale fa male diventa religione di stato

La paura che corre dietro questa moda non è la paura per alcuni alimenti o ingredienti in sé, ma è il pallino dei “poteri forti”

 

 

Nella campagna, infatti, enfatizzando l'assenza di olio di palma, si lasciava intendere che questo rendesse Choco migliore della Nutella. Per la Corte, però, Delhaize ha utilizzato affermazioni comparative illegali sull'ambiente e sulla salute. Perché non verificabili e quindi non obiettive. Facendo credere che la sua crema facesse bene proprio perché priva dell'ingrediente, il gruppo belga ha influenzato il comportamento dei consumatori, suscitando dubbi sulla sicurezza alimentare.

  

Bio onnipotente

C’è sempre stato qualcosa di sacro nel nostro approccio al cibo. Ma oggi le scelte alimentari sono diventate una fede. Bufale, certezze e pregiudizi di una nuova guerra di religione

 

La sentenza di circa 70 pagine obbliga ora Delhaize ad eliminare immediatamente la campagna e la dicitura dal proprio marchio altrimenti si troverà a pagare una multa da 25 mila a un milione di euro. Ma soprattutto ha sancito, che quella sull'olio di palma, è sostanzialmente una fake news. Priva di qualsiasi riscontro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Bacos50

    03 Giugno 2017 - 09:09

    Sentenza o no, olio di palma fake news o no, sono soprattutto gli adolescenti a capire in fretta a proprie spese che spalmare etti di nutella sul pane non va per niente bene. L'olio di palma c'entra poco. C'entra invece e parecchio per le ragazze rendersi conto allo specchio che i fianchi e le cosce tendano ad aumentare la circonferenza di parecchio. E poi basta fare due calcoli: il 27% del barattolo di nutella è legato alla presenza di nocciole, cacao magro e latte scremato in polvere; il restante 73% è rappresentato dal 50% di zucchero e dal 23% di olio di palma. Obesità e diabete dietro l’angolo in un organismo in crescita non suggeriscono proprio nulla?

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    02 Giugno 2017 - 18:06

    Molto probabilmente l'olio di palma è essenziale per il buon funzionamento dell'intelletto e del sistema nervoso, vista l'isteria che agita i no-olio di palma.

    Report

    Rispondi

Servizi