Ora un tatuaggio-sensore avviserà se si è bevuto troppo

Gli ingegneri della University of California di San Diego (Usa) hanno sviluppato un sensore flessibile indossabile che può misurare con precisione il livello di alcol nel sangue di una persona dal sudore e trasmettere i dati in modalità wireless a un computer portatile, smartphone o altro dispositivo mobile.

Ora un tatuaggio-sensore avviserà se si è bevuto troppo

Gli ingegneri della University of California di San Diego (Usa) hanno sviluppato un sensore flessibile indossabile che può misurare con precisione il livello di alcol nel sangue di una persona dal sudore e trasmettere i dati in modalità wireless a un computer portatile, smartphone o altro dispositivo mobile. Il device può essere indossato sulla pelle e potrebbe essere utilizzato da medici e agenti di polizia per il controllo non invasivo e in tempo reale.

 

Si tratta in pratica di una sorta di tatuaggio temporaneo, che si attacca alla pelle e rileva i livelli di alcol dalla composizione elettrochimica del sudore. Un circuito elettronico portatile collegato al tatuaggio grazie a un magnete è in grado di comunicare le informazioni a un cellulare o altro dispositivo tramite bluetooth. La ricerca è stata pubblicato sulla rivista 'Acs Sensors'.

 

"Molti incidenti stradali - ricordano gli autori - sono causati da guida in stato di ebbrezza. Questa tecnologia offre un modo accurato, comodo e veloce per monitorare il consumo di alcol e per aiutare a evitare che le persone si mettano al volante se ubriache. Il dispositivo potrebbe essere integrato con un interblocco di accensione della macchina, o gli amici potrebbe usarlo fra di loro per controllarsi a vicenda prima di guidare. Quando si è a una festa o in un bar, il sensore potrebbe anche inviare segnali al telefono per far sapere quanto si è bevuto", concludono.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi