Non solo minimarket e degrado, ci sono migranti di successo

Viaggio nella Capitale per raccontare le storie di un sarto, un pizzaiolo e uno chef

Non solo minimarket e degrado, ci sono migranti di successo
Deturpano la città, spuntano come funghi e lentamente stanno cambiando i connotati del centro storico. I minimarket a Roma sono un problema. Lo ha dovuto riconoscere anche l’assessore al Commercio Adriano Meloni che in settimana farà approvare in giunta il regolamento che vieta l’apertura di nuovi esercizi di questo tipo nei dodici rioni del centro, dove dal 2010 la crescita è stata del 30 per cento. Dei 6.200 alimentari presenti nel tridente, uno su tre è un minimarket gestito da...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, REGISTRATI e scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi