Studenti incredibili e buone notizie dalla Campania

A Giugliano in Campania, Terra dei Fuochi e di Gomorra? Sarà vero? In effetti Catullo è più necessario laggiù che a Sirmione

Studenti incredibili e buone notizie dalla Campania

Non ci posso credere ma ci voglio credere alla dedica scritta da Giuseppe Montesano nella prima pagina di “Come diventare vivi. Un vademecum per lettori selvaggi” (Bompiani): “Ai miei alunni del liceo Cartesio, quei cari nativi digitali che quando ho parlato con entusiasmo di e-book hanno detto «sì, occhei, ma per me un libro deve essere di carta», che sono arrivati la mattina esaltati per Il Maestro e Margherita, che si sono innamorati fino alle lacrime di Catullo, di Baudelaire, di Leopardi...”. Sarà vero? In una scuola che sembra (foto su internet) il capannone di un’azienda a cui le banche hanno chiuso i fidi? Sarà vero? A Giugliano in Campania, Terra dei Fuochi e di Gomorra? Che sia vero: in effetti Catullo è più necessario laggiù che a Sirmione e sì, un libro deve essere di carta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • fabriziocelliforli

    10 Novembre 2017 - 14:02

    pollice su! un bel brindisi.

    Report

    Rispondi

Servizi