Strade, sangue, chiese. Il Gargano fa piangere

Non da oggi, da settimane mi ispira un pianto, un lamento, una litania

Strade, sangue, chiese. Il Gargano fa piangere

Chiesa delle croci, Foggia (foto via Wikipedia)

Non da oggi, da settimane il Gargano mi ispira un pianto, un lamento, una litania. A causa delle strade, in verità pessime non solo nel promontorio ma nell’intera provincia di Foggia: in luglio saltavo sulle buche dalle parti di Zapponeta e pensavo che migliore dissuasione per il turismo ricco in Ferrari e Lamborghini e Porsche 911 non ci poteva essere. Oltre Margherita di Savoia non c'è più legge? Sicuramente non c’è più asfalto. A causa del sangue: avevano appena ucciso un pizzaiolo a Vieste, in pieno giorno, in pieno centro, e giustamente c'era polizia dappertutto: non avevo bevuto, non trasportavo droga, forse mi ero perfino ricordato di pagare il bollo, ma non è mai piacevole essere fermati a un posto di blocco. A causa della Chiesa: a Manfredonia, che del Gargano è porta e capoluogo, nemmeno l’antica cattedrale risultava guardabile (massacrata da una superfetazione anni Sessanta), l’unica era andare a Siponto per vedere la basilica in rete zincata che Edoardo Tresoldi ha posato sui resti del tempio paleocristiano. Un capolavoro dell’arte contemporanea, un merletto metallico e gigantesco, soprattutto una metafora del cattolicesimo italiano ridotto a guscio vuoto, osso di seppia, scheletro, fantasma. E siccome non si può, né si deve, piangere sempre, prego che facciate in tempo a prenotare in Riviera Romagnola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • carloalberto

    12 Agosto 2017 - 23:11

    Per favore: se nel Sud la legge del più forte o del più furbo è quella che conta, lo dobbiamo proprio a secoli di malgoverno feudale e di brigantaggio (che c'era anche al tempo dei Borboni). Finiamola coi piagnistei antistorici. Il Sud è vittima di sé stesso.

    Report

    Rispondi

  • NAPOORSO

    11 Agosto 2017 - 20:08

    L'unica cosa buona è che non sento tirare in ballo i Borboni: ogni volta che si parla di criminalità organizzata spuntano fuori loro. In realtà, i Borboni, con la criminalità organizzata non avevano nulla da spartire, invece molte dei padri della patri...Filippo Curletti era delegato di pubblica sicurezza, assistente del Conte Camillo e capo cocca........

    Report

    Rispondi

  • bragadin

    11 Agosto 2017 - 14:02

    dice il saggio : "mal comune mezzo gaudio". Il mezzogiorno d'Italia (con le isole) rappresenta un vero paradiso turistico e artistico : purtroppo l'abbandono, lo sfascio, la mafia, l'amministrazione delinquenziale ed il senso dello Stato di gran parte dei suoi abitanti, pari a zero, lo rendono una terra di fuoco dalla quale italiani e stranieri, si tengono lontani: Centratissimo questo articolo: uno dei peggiori mali degli amministratori locali (il peggio di quanto si possa immaginare) é quello di sperperare il denaro pubblico per soddisfare i loro animaleschi appetiti elettorali (nepotismo, voto di scambio, corruzione, incapacità cronica) invece, per esempio, di realizzare le infrastrutture completamente assenti (aeroporti, porti, strade, parcheggi ecc.) oltre che mantenere quelle poche esistenti. Guardando invece le piante organiche degli enti pubblici, ebbene quelle sono gonfiate in maniera folle!!! Povero sud: bello e impossibile!

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    11 Agosto 2017 - 08:08

    Caro Camillo, mi pareva di ricordare che non hai ne' guidi un'automobile.

    Report

    Rispondi

    • bragadin

      11 Agosto 2017 - 14:02

      in sostanza, tu dici che quello che ci ha riferito Langone NON É VERO ?? Tu dici che nel Gargano, le cose vanno a meraviglia... che le strade sono un vero invidiabile gioiello e che la delinquenza è una invenzione ? Dici pure che la manutenzione e la conservazione delle bellezze architettoniche, è esemplare... e che tecnici ed esperti del settore, è bene che vengano ad imparare da quelle parti ?? È questo quello che dici ?

      Report

      Rispondi

Servizi