Puzza di Parma, ecco il risultato olfattivo dell'amministrazione Pizzarotti

Il sindaco, ambizioso e tignoso, ha imposto lo stivaggio dei rifiuti anche organici negli appartamenti. E in questi giorni di afa...

Puzza di Parma, ecco il risultato olfattivo dell'amministrazione Pizzarotti

A Parma nelle profumerie ci sono la Violetta di Parma e l’Acqua di Parma ma nei borghi, nei cortili, negli androni e nelle case l’effluvio è ben diverso: Puzza di Parma. In questi giorni di afa si evidenzia il risultato olfattivo dell’amministrazione Pizzarotti, del sindaco ambizioso e tignoso che ha imposto lo stivaggio dei rifiuti anche organici negli appartamenti (compresi quelli del centro spesso piccoli e senza balconi). Visti i risultati del primo turno, non vorrei che a Parma ci fosse stata una grossa mutazione fisica: gli illiberali della zona, trinariciuti al tempo di Guareschi, hanno forse ultimamente perso tutte e tre le narici? In tal caso per votare Pizzarotti non avrebbero nemmeno dovuto turarsi montanellianamente il naso… Prego che non sia vero, voglio credere che il 34 per cento preso dal Sindaco del Rudo sia effetto di una momentanea epidemia di congestione nasale e che un generoso utilizzo di Rinazina e Vicks Sinex possa decidere il ballottaggio e riportare nelle strade il profumo di violetta caro ad Attilio Bertolucci e Marcel Proust.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi