Sto per tradire il cappello nazionale. Colpa dell'e-commerce e di Jamiroquai

Il mondo è grande e i negozi sono piccoli, non ci trovo mai niente

Sto per tradire il cappello nazionale. Colpa dell'e-commerce e di Jamiroquai

Un frame del video di Cloud 9, del cantante inglese Jamiroquai

Jamiroquai ovvero Jason Kay, cantante inglese amante delle belle auto, delle belle donne e dei cappelli, nel video di Cloud 9 sfoggia un cappello che quasi quasi vorrei comprare. Ma dove? Non mi si parli di negozi: il mondo è grande e i negozi sono piccoli, non ci trovo mai niente. Però Barbisio non vende su internet, Falcus non vende su internet, il Cappellificio Cervo su internet vende solo il cappello da alpino, Panizza ha vari modelli senonché su quelli estivi c’è scritto “Fuori stagione” e viene il sospetto che non aggiornino il sito da quest’inverno, Super Duper è invernocentrico anche di più, il Berrettificio Demurtas invita a recarsi in berrettificio di persona (a Jerzu provincia di Nuoro, come no), Guerra 1855 per l’estate 2017 propone un cappello, uno di numero… Infine Borsalino, che è Borsalino, ha qualche modello in più tuttavia pochissimi colori e forse per vederne altri bisognerà entrare nei negozi fisici ma chissà. Ormai senza speranze provo col sito di Lock, Lock & Co. Hatters St. James’s Street London, e mi si spalanca il paradiso degli amanti dei cappelli, foto bellissime, grafica bellissima, donne (per i cappelli da donna) perfino più attraenti che nei video di Jamiroquai, e cappelliere, spazzole, panama, pork pie, pagliette, berretti di ogni foggia, tessuto e tinta, e poi gli arrotolabili, gli impermeabili, i cilindri, le bombette, addirittura i fez e gli elmetti da aviatore come D’Annunzio in volo su Vienna… Se tutti i marchi italiani avessero un e-commerce di analogo livello anziché dell’1,1 il pil aumenterebbe dell’11 per cento. E io non starei per tradire il cappello nazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • bosi.massimo

    22 Giugno 2017 - 13:01

    La stessa cosa si può dire per il sito della Cappelleria Roberto Manzoni di Ravenna. Assieme a quello della Cappelleria Melegari sono i due siti web italiani che offrono una maggior scelta. Anche più di Locke volendo essere precisi. Locke infatti non è un produttore diretto ma offre articoli confezionati in varie parti del mondo, anche in Italia, e poi venduti col suo marchio famoso in quanto negozio storico di Londra. Stessa cosa fanno i due italiani, con in più una ampia scelta dai cataloghi delle migliori marche. Per ultima cosa, devo le mie conoscenze al fatto di aver curato per oltre 10 anni il sito web di Manzoni Ravenna.

    Report

    Rispondi

  • GianniM

    13 Aprile 2017 - 09:09

    Il sito della cappelleria Melegari, lo storico negozio di Milano, offre anch'esso una vastissima scelta. E Milano è più vicina se si vuole fare una prova...

    Report

    Rispondi

Servizi